Cosa è la ritenzione idrica? Te lo spiega l’Estetista Sarta…

Cosa è la ritenzione idrica? Te lo spiega l’Estetista Sarta…

Ma che cosa è questa benedetta ritenzione idrica?

In questo post, te lo spiega l’Estetista Sarta, alias Rachele Scio del centro Sharai Estetica di Castellana Grotte (Bari – Puglia). Ti spiega molto dettagliatamente come si forma e come si riconosce la ritenzione dalla cellulite.

NON CONFONDIAMO LA RITENZIONE CON LA CELLULITE.

ANCHE SE I DUE INESTETISMI SONO CORRELATI HANNO CARATTERISTICHE DIVERSE.

Analizziamo le tre cause di ritenzione idrica. La ritenzione è caratterizzata da un ristagno di liquidi e tossine nei tessuti. In particolare negli spazi interstiziali, tra una cellula ed un altra.

  • La prima causa è da ricercare nel ciclo mestruale.

Perché nella fase che precede l’ovulazione, abbiamo il più alto livello di estrogeni. Mentre nella fase subito dopo si abbassano gli estrogeni e si alza il progesterone.

Ed è in questa fase che il sistema linfatico ha più difficoltà a drenare i liquidi e di conseguenza avremo la formazione di edemi. E in questa fase il tessuto apparirà a palloncino. Ecco perché la donna in fase premestruale si accorge dell’aumento del peso.

Da attribuire al liquido accumulato e quindi il suo ristagno

  • La seconda causa è da attribuirsi all’aumento di volume delle cellule del grasso dette adipociti.

Con il loro aumento di volume ,il passaggio dei liquidi interstiziali viene impedito creando così edema.

  • La terza causa, infine, è il rallentamento della microcircolazione, dovuta o a fattori congeniti o predisponenti.

Vita sedentaria, alimentazione errata.

 

COME SI RICONOSCE LA RITENZIONE?

Le nostre gambe appaiono con tessuto omogeneo e roseo ma noteremo un aumento di volume con zone fredde.

Possiamo fare un semplice test per renderci conto se vi è presenza di edema. Pigiando con il pollice sulla parte della coscia anteriore, se rimane l’impronta siamo in presenza di eccesso di liquido.

Sensazione di pesantezza alle gambe e caviglie gonfie.

 

Quali trattamenti possiamo fare per combattere la ritenzione idrica?

Innanzitutto dopo aver stabilito se si tratta di ritenzione possiamo avvalerci di innumerevoli trattamenti per combattere la ritenzione.

  1. Linfodrenaggio manuale: manualità specifiche atte a migliorare la risalita dei liquidi in eccesso, verso i gangli linfatici, e convogliarli così all’eliminazione attraverso la diuresi.
  2. Pressoterapia: macchinario che effettua un presso massaggio seguendo l’anatomia della linfa con sedi di scarico  E convogliando. anche in questo caso, i liquidi in eccesso attraverso la diuresi (Infatti dopo il trattamento avremo la necessità di fare pipì 🤭).

Altro valido trattamento per l’edema: sono i bendaggi.

Valido aiuto per eliminare ed asciugare i liquidi in eccesso.

Sono delle bende monouso, imbevute di gel ricche di principi attivi. Tra cui, i più utilizzati per l’edema, sono i sali del mar morto. Hanno la capacità di eliminare i liquidi e migliorare anche la pesantezza delle gambe.

Vengono applicate partendo dalla caviglia verso l’addome. Avvolgendo tutta la gamba.

Vieni subito in centro estetico a provare i nostri trattamenti per la ritenzione idrica, il primo bendaggio te lo regaliamo noi! Chiama ora: 348/25.35.195.

Problemi di cellulite? Allora aspetto anche te.

Rachele Scio in arte #EstetistaSarta

 

 

L’Estetista Sarta, by Rachele Scio- Sharai Estetica 

Via Nizza, 61 70013 Castellana Grotte (Bari), Puglia

Per info e appuntamenti:

Attenzione: per tutte le amiche che abitano in altre parti d’Italia o che comunque, non possono uscire dai propri comuni per venire nel mio centro (in questa fase in cui la Regione Puglia è zona arancione), ho creato la promozione bendaggi che puoi acquistare sul mio shop online e poi applicare da sola, a casa. La trovi a questo link, comprensiva anche di una mia consulenza su Zoom in omaggio, per spiegarti come fare.

 

estetistasarta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *